La risorsa dei Cammini per la via Appia, Flacca e Francigena: pronta la richiesta di finanziamento La risorsa dei Cammini per la via Appia, Flacca e Francigena: pronta la richiesta di finanziamento
Il piano d’azione per la promozione e la valorizzazione dei percorsi storici adesso è realtà. La giunta di Fondi ha ratificato il protocollo d’intesa... La risorsa dei Cammini per la via Appia, Flacca e Francigena: pronta la richiesta di finanziamento

Il piano d’azione per la promozione e la valorizzazione dei percorsi storici adesso è realtà. La giunta di Fondi ha ratificato il protocollo d’intesa che riunisce nella “rete” di Comuni ed enti culturali diversi centri del sud pontino. Tutti insieme per ottenere dalla Regione Lazio consistenti aiuti economici e procedere a una riqualificazione dei cammini storici. Segnaletica, servizi, interventi di restyling, informazioni, comunicazione e innovazioni tecnologiche: su Appia, via Flacca e via Francigena.
La svolta al complesso iter amministrativo iniziato diversi mesi fa è arrivata martedì scorso quando l’esecutivo guidato dal sindaco Salvatore De Meo, tra i principali fautori del programma, ha deliberato la presa d’atto e la ratifica del protocollo d’intesa siglato lo scorso ottobre a Fondi. Il documento prevede il coinvolgimento di Comuni quali Terracina, Monte San Biagio, Itri, Sperlonga, Formia, Gaeta, Minturno, Castelforte e Santi Cosma e Damiano. Gli enti locali saranno affiancati dai Parchi regionali dei Monti Ausoni, degli Aurunci e della Riviera d’Ulisse; oltre alle Comunità montane, Consorzio di bonifica e Sistema bibliotecario del sud pontino. Insomma una task-force (capofila è il Comune di Itri) in cui ciascuno darà il proprio contributo al fine di raggiungere un risultato che abbia ricadute positive sull’intero sistema.
In concreto, grazie ai fondi che saranno messi a disposizione dalla Regione Lazio nell’ambito dei finanziamenti Por 2014-2020 (Programma operativo Regione), si punterà a migliorare le condizioni e gli standard di offerta e fruizione del patrimonio culturale dei territori attraversati dai cammini storici. Su Appia, Francigena e Flacca saranno riversati i contributi e, così facendo, si andranno a potenziare i servizi legati alla cultura, alle attività espositive, agli eventi culturali e ricreativi. Con la delibera di giunta si compie il passo avanti decisivo. Di fatto, dopo aver messo d’accordo tutti gli enti coinvolti col protocollo d’intesa firmato a ottobre e ratificato in queste ore, ci si prepara alla candidatura per ottenere i finanziamenti. Che poi sarà la fase cruciale. Tutto dipenderà da quanti soldi arriveranno e da come si deciderà di investirli.